Identità della Ministra degli Infermi

L’IDENTITÀ DELLA SUORA
MINISTRA DEGLI INFERMI DI S. CAMILLO

Si manifesta con queste caratteristiche fondamentali:

  •  una chiara consapevolezza di aver ricevuto nella Chiesa un dono e un mandato dello Spirito da condividere fra noi, con gli ammalati e i bisognosi;
  •  una fede viva coraggiosa e incondizionata;
  • una configurazione a Cristo misericordioso e crocifisso, in unione con Maria ai piedi della Croce;
  • l’impegno di accogliere e di vivere ogni esperienza come partecipazione al Mistero Pasquale;
  • una intensa vita eucaristica e l’intento di dimorare nel Cuore di Gesù;
  • l’ascolto e il confronto con la Parola di Dio;
  • una costante ricerca della volontà di Dio e della sua gloria;
  • una preghiera assidua, umile e confidente;
  • l’abbandono fiducioso nella provvidenza, camminando costantemente alla presenza di Dio;
  • un impegno costante di conversione;
  • un’assidua riflessione e meditazione sulla spiritualità carismatica della Beata Maria Domenica per assimilarla e farla nostra;
  • una particolare devozione verso San Camillo come nostro Patrono e “iniziatore di una nuova scuola di carità”.

Per vivere una progressiva conformità con Cristo
abbracciamo con gioia:

  • l’offerta sponsale all’Amore di Dio in sacrificio per la carità (castità);
  • la scelta di Dio quale unica ricchezza, pronte a dare la vita per amore suo (povertà);
  • la scelta costante di fare la volontà di Dio (obbedienza);
  • la radicalità dell’amore e la disposizione al martirio servendo Cristo nelle sue membra inferme anche a rischio della vita (“… l’avete fatto a me …” Mt. 25,40; 4° Voto.);
  • La fecondità e la maternità spirituale che caratterizzano la nostra donazione incondizionata e totale a Dio.

La consacrazione a Dio e la missione con gli ammalati, i poveri e i bisognosi fanno crescere l’amore fra le sorelle che si manifesta come:

  • senso di appartenenza
  • comunione fraterna e servizio premuroso
  • partecipazione alle gioie e sofferenze della Congregazione
  • accoglienza, ascolto, dolcezza e fermezza,
  • capacità di dare e ricevere il perdono
  • unione dei cuori
  • conoscenza di noi stesse
  • rispetto e stima vicendevoli
  • gioia di viverre insieme
  • dialogo e corresponsabilità
  • correzione fraterna caritatevole
  • preghiera per le sorelle